CINEMASTICANDO

Solo per chi mastica cinema a colazione, pranzo e cena


Lascia un commento

RIDDICK

Titolo originale: Riddick
Nazione: USA
Uscita italiana: 14 marzo 2013
Genere: Azione/Fantascienza
Regia: David Twohy
Cast: Vin Diesel (Richard B. Riddick); Katee Sackhoff (Dahl);  Jordi Molla (Santana); Nolan Funk; Karl Urban (Vaako)
Sceneggiatura: David Twohy
Produzione: One Race Productions/Radar Films
Distribuzione italiana: Moviemax
Distribuzione statunitense: Universal Pictures
Fotografia: David Eggby
Scenografia: Joseph Nemec III
Trama: Abbandonato su di un pianeta isolato dopo essere stato tradito dalla sua stessa specie e lasciato  li a morire, Riddick vende cara la sua pelle per riuscire a sopravvivere all’attacco di predatori alieni; questa esperienza lo segna, forgiandolo nello spirito e alimentando sempre di più la sua sete di vendetta…
Annunci


Lascia un commento

RIDDICK: LA PRIMA LOCANDINA PARLA FRANCESE

Bonjour Riddick!

Parla francese il primo poster internazionale del terzo episodio della saga delle “Cronache di Riddick”, intitolato Riddick.

La pellicola sarà interpretata e prodotta dall’attore Vin Diesel e vedrà alla regia David Twohy.

Delle precedenti avventure rivedremo il volto di Vaako (interpretato da Karl Urban) e faremo la conoscenza di Boss Johns (interpretato da Matt Nable) , un uomo misterioso che cercherà delle risposte,  di Dahl (interpretata da Katee Sackhoff), una mercenaria nordica, di Santana (interpretato da Jordi Molla), capitano altezzoso della nave dei mercenari, di  Moss (interpretato da Bokeem Woodbine) un cacciatore di taglie; oltre a loro vedremo in azione l’attore Nolan Funk, la cantante  Keri Hilson, l’ex wrestler Dave Bautista,  l’attore Conrad Pla e l’attore Raoul Trujillo.

Montreal, in Canada, è stata scelta come location della pellicola che tramite la Universal Pictures verrà immessa nel circuito cinematografico statunitense mentre la Moviemax nei primi mesi del 2013 (marzo) si occuperà della distribuzione di Riddick nelle sale italiane.

David Eggby, già veterano del campo con “Pitch Black” e “Mad Max”, è il direttore della fotografia mentre le scenografie sono state curate da Joseph Nemec III, che ha lavorato in numerose pellicole come “Terminator 2: il Giorno del Giudizio”, infine  il montaggio è stato affidato a Tracy Hall, già operante in  “Limitless”.

Produttrice esecutiva della pellicola per la One Race Films sarà Samantha Vincent; anche Mike Drake fa parte dei produttori esecutivi mentre per la Radar Pictures il produttore è Ted Field.

la locandina internazionale è la seguente:


3 commenti

I JAEGER DI “PACIFIC RIM” NON SONO FRUTTO DELLA FANTASIA

I protagonisti indiscussi del prossimo film di Guillermo Del Toro, “Pacific Rim”, saranno i mastodontici robot denominati “Jaeger”.
Però tali robottoni non sarebbero totalmente frutto della fantasia di qualche sceneggiatore visionario ma bensì sarebbero in stretta correlazione con una tecnologia reale.
Guillermo Del Toro dichiara che la dinamicità dei Jaeger si poggia su un sistema tecnologico progettato e implementato dalla Darma   per l’utilizzo di jet da guerra funzionanti mediante un’interfaccia supportata da una rete neurale.
I motori  Husqvarna furono i primi utilizzati per poter ricreare le fibre muscolari degli arti dei Jaeger.

Il regista Del Toro ha voluto fornire maggiori dettagli sulle fibre muscolari (“muscle strands”) puntualizzando sul fatto che con tale espressione ci si riferisce  ad una terminologia semplicistica relativa alla potenza, espressa in cavalli, inerente ad ogni arto.
Quindi tale frasario, nell’universo di Pacific Rim, non fa riferimento ad una vera e reale struttura costituita da fibre muscolari.

Link correlati:

PACIFIC RIM: AD UNA SETTIMANA DALL’USCITA ECCO UN NUOVO TRAILER

KAIJU CONTRO JAEGER NEL NUOVO TRAILER ITALIANO DI PACIFIC RIM

PACIFIC RIM: IL TRAILER

PACIFIC RIM: LA SCHEDA


2 commenti

PACIFIC RIM: LA SCHEDA

Titolo originale: Pacific Rim
Nazione: USA
Uscita statunitense: 12 Luglio 2013
Uscita italiana: 11 luglio 2013
Genere: Fantascienza/Horror
Regia: Guillermo Del Toro
Cast: Charlie Hunna (Raleigh Antrobus); Rinko Kikuchi (Mako Mori); Idris Elba (Generale Stacker Pentecost); Charlie Day (Newt Gotlieb); Ron Perlman (Hannibal Chow); Clifton Collins Jr. (Tendo Choi); Max Martini (Herc Hansen); Robert Kazinsky (Yancy Antrobus); Ellen McLain (Robot A.I.); Diego Klattenhoff; Robert Maillet
Sceneggiatura: Travis Beacham
Produzione: Legendary Pictures
Distribuzione: Warner Bros. Pictures
Tipologia pellicola: 3D Riconvertito
Trama:  I malvagi Kaiju, mostruosi alieni, emergono dalle profondità dei mari e intendono conquistare il nostro pianeta.
La situazione si prospetta tragica e senza una via d’uscita; il genere umano è destinato a soccombere.
Quando tutto sembra ormai perduto in aiuto degli uomini vengono costruiti i Jaegers, enormi robot pilotabili neuralmente da due piloti in modo simultaneo.
Rivelatesi delle armi non all’altezza per ostacolare il desideri odi distruzione dei Kaiju, all’umanità non rimarrà che riporre le proprie speranze in due eroi sulla carta mal assortiti: l’inesperta Mako Mori e l’ex pilota, caduto in miseria, Raleigh Antrobus.
Per sapere se la Terra si salverà non rimane che aspettare l’uscita della pellicola nelle sale italiane.


Lascia un commento

“LO HOBBIT: UN VIAGGIO INASPETTATO ” USCIRA’ IN ITALIA IL 13 DICEMBRE 2012 NEL SENSAZIONALE HFR 3D

Il tempo stringe e tra pochi giorni (per l’esattezza il 13 dicembre 2012, data italiana dell’uscita nelle sale cinematografiche) “Lo Hobbit: un Viaggio Inaspettato” approderà nel nostro paese.

Il formato HFR (High Frame Rate) 3D della pellicola purtroppo non consentirà la proiezione della stessa in tutte le sale cinematografiche ma solo in quelle predisposte alla specifica riproduzione del film.

Il circuito UCI Cinemas supporterà la proiezione di tale pellicola, realizzata da Peter Jackson a 48 fotogrammi al secondo, grazie alle seguenti sale iSens:

UCI Cinemas Parco Leonardo

UCI Cinemas Fiumara

UCI Cinemas RomaEst

UCI Cinemas Casoria

UCI Cinemas Lissone

Ovviamente la lista è in continua evoluzione dato il numero sempre crescente di adesioni che moltissime sale e cinema stanno sottoscrivendo.

Le ragioni che hanno spinto lo stesso regista neozelandese a girare il film in formato HFR 3D sono state spiegate da Jackson in un post di Facebook.

Alla domanda perché avesse girato la trilogia dello Hobbit utilizzando totalmente una frequenza di fotogrammi al secondo superiore (l’ HFR) egli ha risposto che voleva coinvolgere il pubblico in questo nuovo ritrovato della tecnologia cinematografica poiché anche la semplice visione domestica sta assumendo di giorno in giorno sempre più delle connotazioni sbalorditive in termini di effetti visivi e audio digitali.

Jackson spiega che l’aumento della frequenza dei fotogrammi per girare odiernamente un film può camminare, se non correre, di pari passo con l’era digitale che incita al superamento dell’ostacolo dei 24 fotogrammi al secondo fino ad oggi considerati il valore standard, per rapporto costi e qualità, da rispettare e come delle colonne di Ercole da non valicare.

La pecca della ripresa a 24 fotogrammi è l’originarsi in fase di riproduzione della pellicola di tremolii o sfarfallamenti.

L’occhio umano riesce a distinguere singole immagini intorno ad una frequenza di 55 fotogrammi al secondo, quindi la scelta dei 48 fotogrammi per l’artista neozelandese rappresenterebbe, metaforicamente, quasi una visione illusoria della realtà.

L’attenuazione del motion blur per ogni fotogramma consente di ottenere un miglioramento della nitidezza conferendo alla pellicola un aspetto di prospettiva e di dimensione paragonabile al formato in IMAX o a quello a 65 millimetri.

In questo modo i nostri occhi non patiscono l’affaticamento provocato dalla tecnologia in 3D; infatti la visione di un film in 3D comporta in molti soggetti delle difficoltà rappresentate da sfarfallii e immagini non perfettamente messe a fuoco.

Ora con l’HFR 3D si può godere totalmente di una visione nitida e che non stanchi la nostra vista.

Per Peter Jackson la nuova esperienza dell’HFR 3D significa molto poiché tramite essa potrà dar vita alle immagini da lui concepite sul grande schermo che, grazie a questa nuova tecnologia, riusciranno a “risucchiare” il pubblico dentro l’universo cromatico che si sta muovendo all’interno della pellicola.

I mezzi cinematografici delle sale sono in continua evoluzione poiché i diretti concorrenti dell’ homevideo e dei dispositivi ultratecnologici, come iPad, tablet, computer e smartphone si stanno perfezionando di giorno in giorno offrendo sempre nuove ed entusiasmanti percezioni della realtà.


1 Commento

DIE HARD – UN BUONGIORNO PER MORIRE

Come il buon vino che più invecchia e più diventa buono anche il caro e amato Bruce Willis sembra non sfuggire a questo piacevole sortilegio.
Il 14 febbraio 2013 il dinamico e guascone John McClane (personaggio interpretato da Bruce Willis) ritornerà ad impugnare la sua pistola (o qualsiasi arma da fuoco gli capiti tra le mani) e a sfornare taglienti battute anche in situazioni pressoché mortali.
Questa volta il nostro eroe giocherà fuori casa, lontano dalla sua amata America; in questo quinto capitolo della saga incentrata sulle gesta dell’inossidabile poliziotto,  l’azione si svolgerà in Russia.
Come sempre il buon vecchio McClane ha l’attitudine di immischiarsi, volente o nolente, in situazioni ad alto rischio; in questa nuova avventura dovrà affrontare la malavita russa dopo essersi recato in Europa per soccorrere suo figlio Jack.
Ovviamente la missione sarà condita come sempre da svariate persone che tenteranno di far fuori McClane, che nella circostanza sarà affiancato dal suo stesso “rampollo”.
Oltre a riportare sani e salvi la pelle a casa, i due McClane dovranno scongiurare il pericolo di un conflitto su scala mondiale.
Spesso gli opposti si attraggono e in questa circostanza più che attrarsi, collaborano per un fine comune: rimanere vivi!
Oltre a Willis nel film reciteranno anche Jai Courtney, già interprete del gladiatore Varro nella serie “Spartacus: Blood and Sand” (“Spartacus: sangue e sabbia”); qui sarà il figlio di John McClane ovvero Jack McClane mentre la parte di Collins, il cattivo di turno,  spetterà a Carl Hauser (interprete di varie pellicole tra cui “Il nascondiglio del diavolo – The cave”).
In attesa che esca la pellicola nelle sale, possiamo ammirare le spericolate immagini del trailer di “Un buongiorno per morire”

Link correlati:

Scheda del film “Die hard – Un buongiorno per morire”